#Sanremo2019 | Cala il sipario sul Sanremo Indie Pop

La musica è cambiata, vince Mahmood con Soldi un bel brano ‘egizio pop’ di un italiano bello, giovane, moderno con un sound contemporaneo. Un outsider fa esplodere la gioia della sala stampa.unnamed-3 Ultimo, il 23enne favorito ma arrivato secondo, si toglie la maschera: alla conferenza post festival si concede un amaro sfogo inveendo malamente contro la stampa, se la prende coi giornalisti che non lo hanno aiutato, svelando un carattere molto fragile e una personalità che a caldo si dimostra poco matura.
I tre tenorini sono soltanto terzi. La Bertè è quarta. Fischi all’Ariston.

La classifica:
Mahmood, Ultimo, Il Volo
4.Loredana Bertè 5.Simone Cristicchi 6.Daniele Silvestri&Rancore 7.Irama 8.Arisa 9.Achille Lauro 10.Nigiotti 11.Boomdabash 12.Ghemon 13.Ex-Otago 14.Motta 15.Francesco Renga 16.Paola Turci 17.The Zen Circus 18.Federica Carta&Shade 19.Nek 20.Negrita 21.Patty Pravo&Briga 22.Anna Tatangelo 23.Einar 24.Nino D’angelo&LivioCori

51868914_1058271667677614_6493967083850694656_n
L’ultima serata: tutti piangono, inizia la Tatangelo in grande abito lungo, poi la Turci, poi Arisa, poi Cristicchi, perfino il bel Nigiotti, una valle di lacrime.
Che cosa resterà?Vince la bella energia di un giovane 26enne italo egiziano, intelligente e preparato, il 1° marzo esce il suo disco Gioventù bruciata.
Che ne è stato del Sanremo Indie?
La kermesse 2019 chiude i battenti sull’edizione degli ‘indie’. Il vero pregio di Baglioni è stata l’apertura alla musica che ascoltano i ragazzi, cercando di discostarsi dal mondo dei talent. Forse anche per recuperare un pubblico, quello dei 15-24, che non ha mai iniziato a guardare il Festival di Sanremo: oltre a Mahmood dobbiamo scendere al 9° posto con Rolls Royce e la sorpresa di Achille Lauro. Un brano rivoluzionario per il Festival.

Il titolo è un omaggio a Marilyn Monroe che disse: “Se devo piangere preferisco farlo sul sedile di una Rolls Royce piuttosto che sul vagone di un metro”, Achille Lauro è graffiante, ha dei tatuaggi sul volto e soprattutto grida, non si lamenta, grida per parlare di lusso di quel desiderio che abbiamo tutti di scomparire e di farlo negli eccessi, nell’andare ostinatamente oltre i limiti.
Matteo Salvini ha dichiarato che il brano non è di suo gradimento, ciò rende onore alla canzone, scomoda quanto i movimenti generazionali giovanili di fine anni Sessanta, una denuncia come un pugno sulla faccia.unnamed
Achille Lauro invece di portare la ‘trap’ che lo ha reso uno degli artisti più famosi tra i giovani, ha scelto il rock, anche con una piccola correzione, il testo è stato cambiato da “Michael Kors” a “Via del Corso” per una questione commerciale che tuttavia introduce un luogo icona della dolce vita e rende il tutto più italiano.
In una intervista aveva dichiarato: “La canzone è nata durante un tour, non ho fatto una scelta di campo, il pezzo è stato scritto un anno e mezzo fa, con Boss Doms, una chitarra scordata con solo due corde e carta e penna, l’abbiamo rifinita in una villa che prendiamo in affitto ogni anno e in cui passiamo molto tempo con tanti amici, in realtà ci chiudiamo lì per non essere influenzati dall’esterno e quando la scrivevamo volevamo che fosse una cosa generazionale che restasse, un inno ‘generazionale’, poi non so se lo sarà”.
La trap, fenomeno di questi anni, il genere di Sfera Ebbasta e Ghali, è stata osteggiata dalla opinione pubblica. Sempre Achille Lauro in conferenza stampa riflette su questo tema: “La musica dei giovani è poco conosciuta, Baglioni ha dimostrato coraggio ad aprirsi al mondo nuovo della musica, la musica che avanza, le nuove piattaforme, i nuovi modi di ascoltare. Noi facciamo anche scouting, cerchiamo ragazzi e non guardiamo i numeri, ma originalità e talento. Anche io che ho 28 anni imparo, chi ha 14 anni ascolta cose a me sconosciute”.
(Luca Monti) unnamed-1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.