Festival Opera Prima (Rovigo) | settembre

Festival Opera Prima (Rovigo) | settembre

Dal 12 al 15 settembre 2019.
Festival del teatro emergente.
https://www.festivaloperaprima.it/

A cura della Ass. Festival Opera Prima – Via Teano 5/A, Rovigo

Storia del festival
A nove anni dalla sua ultima edizione rinasce il Festival Opera Prima a Rovigo dal 13 al 16 settembre 2018, dall’Associazione Festival Opera Prima e in collaborazione con il Teatro del Lemming.
Questa nuova edizione di Opera Prima si propone, in continuità con la sua storia, di ospitare e valorizzare la molteplicità delle tendenze e delle ricerche in atto nella scena teatrale italiana.
Nato a Rovigo nel 1994 sotto la direzione artistica del Teatro del Lemming, il Festival Opera Prima si è proposto da subito come un evento capace di portare all’attenzione critica una nuova generazione teatrale che, negli anni novanta, era del tutto esclusa dalla scena teatrale italiana. OPERA PRIMA divenne da subito “casa” e riferimento per questa generazione che da lì a poco si autoproclamò dei Teatri Invisibili. Il Festival contribuì grandemente all’emersione di moltissimi di questi artisti. Come riconoscimento per questa sua attività il Festival risultò vincitore del premio UBU “Giuseppe Bartolucci” assegnato da una giuria presieduta dal critico Franco Quadri.

67405120_2157407917720851_3379150916962746368_n

BANDO EDIZIONE 2019
Online il bando per Festival Opera Prima XV.
La selezione è destinata a singoli artisti e a Compagnie professioniste emergenti e indipendenti che operano con finalità professionali nel teatro contemporaneo, nella danza e nelle performing art. Con questa call il Festival indice un Bando d’invito alla partecipazione rivolto ai giovani gruppi o singoli artisti italiani ed europei dediti alla sperimentazione dei linguaggi scenici e alla ricerca teatrale. Per ricerca teatrale intendiamo la proposta di un lavoro in grado di realizzare una reale sperimentazione sulla drammaturgia (intesa come scrittura scenica), sull’attore, sullo spettatore e sullo spazio teatrale. In altre parole, quel teatro che persegue, in particolare: l’autonomia del linguaggio scenico dal testo teatrale; la ridefinizione dello spazio scenico; la riformulazione della presenza e dello sguardo dello spettatore; una pedagogia originale sull’attore; un legame che unisce gli attori al progetto del gruppo.
Per maggiori info: https://www.teatrodellemming.it/images/pdf/opera_prima/bando_opera_prima_2019_ita.pdf
SCADE IL 30 MARZO 2019

CONCORRENTE BANDO LA BUONA GRAFICA 2018
Scheda di presentazione del progetto grafico:
Il festival, con tutta la sua gloriosa storia, ripartiva dopo nove anni di vuoto. Non era come ripartire da zero ma occorreva comunque creare un progetto di rilancio, sia da un punto di vista visivo che comunicativo, affine alle nuove generazioni a cui pure il Festival si rivolgeva.
Abbiamo seguito 3 fasi:
1- elaborazione del logo
2- comunicazione / social media
3 – ideazione immagine / ‘’brand’’ XIV edizione
1. Il logo è molto semplice. È composto dal nome FESTIVAL OPERA PRIMA e da un PITTOGRAMMA. Il pittogramma può essere associato alle iniziali che si intersecano: la O di opera viene segnata da una linea che forma la P di prima. Oppure è come uno “zero barrato” che in matematica sta per “insieme vuoto”, come il teatro delle opere prime a cui si vuole dar voce, come un festival che riparte e si rilancia.
2. Oltre all’utilizzo classico dei social (instagram con le stories; Facebook con post e sponsorizzazioni), fondamentale è stato agganciare il nostro progetto di comunicazione al progetto realizzato con Momec (produzione del Festival). Momec indagava e ricercava una memoria collettiva recuperando i ricordi dei cittadini, sia attraverso banchetti installativi in centri commerciali e nelle piazze, sia attraverso i social. Queste azioni hanno creato una forte aspettativa in città rispetto alle giornate del Festival.
3. Fondamentale è stato anche trovare l’immagine originale per il materiale cartaceo (brochure – manifesti). Partendo dal fatto che l’edizione del festival era la XIV con il sottotitolo di generazioni, abbiamo pensato alla XIV carta dei tarocchi – la TEMPERANZA. Ecco allora che abbiamo creato (a partire da un nostro scatto fotografico) l’immagine di una ragazza vestita di bianco, dal volto coperto, che versa acqua in una brocca. L’acqua versata da una brocca all’altra rimanda alla circolarità del tempo e delle generazioni, così come quel volto velato all’inconoscibile che è proprio del teatro.
Banner-web---festival-opera-prima-edizione-XIV---generazioni.jpg

3 pensieri riguardo “Festival Opera Prima (Rovigo) | settembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.