2018: buon anno Trovafestival!

Schermata 2017-11-20 alle 00.08.53
Un anno di Trovafestival: ecco i numeri
Tutto è partito per gioco, nell’estate del 2016, quando abbiamo disegnato una mappa con le tappe dei principali festival teatrali estivi sulla tovaglietta di un’osteria nel centro di Milano. Condivisa la mappa su ateatro.it e su facebook, l’interazione con il pubblico è stata subito altissima, tanto da pensare di strutturare in modo differente la mappa, allargandola al cinema, all’arte, alla musica, ai libri, alla letteratura e in genere all’approfondimento culturale.
Dopo mesi di lavoro dietro le quinte, il 1° febbraio 2017 abbiamo lanciato il sito trovafestival.com con 99 festival mappati.
E’ probabilmente la mappatura più completa e approfondita oggi a disposizione nel nostro paese: in poco più di 11 mesi siamo arrivati a

739 festival in tutta Italia (e nel Canton Ticino), di cui
217 teatro
203 musica
213 libri, letteratura e approfondimento culturale
137 cinema e video
77 danza
71 arti visive, architettura e design
(la somma è superiore a 739 perché alcuni festival sono multidisciplinari e comprendono più categorie)

La Lombardia è l’unica regione cdove abbiamo censito più di 100 festival, seguita da Emilia Romagna con poco più di 90. Fanalini di coda Val d’Aosta e Molise. I festival sono manifestazioni prettamente estive: l’apice si tocca in luglio con più di 180 festival in tutta la penisola, ma anche giugno, agosto e settembre offrono un ricchissimo calendario. Gennaio e febbraio, i mesi più freddi, sono anche i meno festivalieri.
Trovafestival sfrutta le potenzialità della geolocalizzazione: le mappe digitali “hanno sempre più un ruolo strategico nella società”, come ha dichiarato di recente Fabio Vaccarono, managing director di Google Italia, con un business che vale complessivamente 400 miliardi, ma che in Italia è ancora poco sviluppato.
Sulla mappa di Trovafestival ogni evento è localizzabile grazie a una bandierina colorata in base alla categoria (rosso: teatro, danza e circo; blu: musica; azzurro: libri, letteratura e approfondimento culturale; giallo: arti visive, architettura e design; arancione: cinema e video). Cliccando sulla bandierina del festival, si accede alle indicazioni generali della manifestazione e al link alla pagina del sito con la scheda del festival.
Anche sul sito trovafestival.com è facile orientarsi: i festival si possono cercare per Regione, Mese o Categoria, o in base agli #hashtag più usati, come #ragazzi #montagna #isole …

Le potenzialità di Trovafestival
Il nostro obiettivo è una mappatura più completa possibile del panorama festivaliero culturale italiano. Per questo mappiamo i festival che ci vengono segnalati inserendo gratuitamente: nome, date, tipologia, sito e luogo.
Un dispositivo interattivo come la mappa di trovafestival.com consente di avere immediatamente la panoramica culturale di un territorio.
Il pubblico e gli operatori sono informati delle offerte della zona, anche all’ultimo minuto.
La mappa unisce e crea rete tra le attività di un territorio, incentivando così il turismo culturale tramite il dialogo.
Il professor Guido Guerzoni ha condotto una ricerca sull’impatto economico che produce la comunicazione di un festival di approfondimento culturale:

Senza Dialoghi sull’uomo, per ottenere la medesima copertura media il Comune di Pistoia avrebbe dovuto spendere una cifra oscillante tra 1,18 e 1,49 milioni di euro. […] Rispetto al budget di produzione del 2017 del festival, pari a circa 330.000 €, i benefici comunicazionali che ricadono sul territorio sono circa 4-5 volte più elevati del costo di produzione del festival. (Guido Guerzoni, Effetto festival. L’impatto di comunicazione dei festival di approfondimento culturale. Il caso “Pistoia – Dialoghi sull’Uomo 2017”, Pistoia, 2017)

Trovafestival è lo strumento ideale per portare all’attenzione di tutti che i festival culturali non sono solo esperienze di nicchia o per gli addetti ai lavori, ma momenti di aggregazione sociale e valorizzazione territoriale. Sono l’opportunità per far conoscere le risorse e le peculiarità di una zona e sono incentivo turistico perché il pubblico mangia, dorme, spende.

Il target dei festival
Oltre agli addetti ai lavori (artisti, produttori, giornalisti, enti locali, buyers…) sono centinaia di migliaia gli appassionati disposti a muoversi per partecipare a un festival: un pubblico “vero” che riempie la piazza di Mantova durante Festivaletteratura o distribuito in migliaia di location diverse durante la intensa tre giorni di BookCity Milano.
Il pubblico dei festival culturali è onnivoro: multidisciplinarietà è la parola d’ordine per i festival 2.0. Creare dialogo e sinergie tra eventi e manifestazioni differenti sullo stesso territorio diventa oggi fondamentale per il successo del festival e per l’impatto positivo con il pubblico, sempre più attento e sempre più esigente.
In un panorama sempre più ricco di manifestazioni culturali è importante non solo fare rete, ma comunicare informazioni chiare per farsi conoscere e raggiungere, prendendo in considerazione anche che la scelta del pubblico è spesso impulsiva e last minute (come rilevato da una nostra indagine).

Oggi
La mappa di Trovafestival nasce proprio con l’intento di offrire una panoramica territoriale, per informare di quello che avviene in un’area geografica a livello culturale. Oggi, dopo quasi un anno di lavoro e un database costantemente aggiornato, Trovafestival è lo strumento ideale per favorire e incentivare il dialogo tra festival, territorio e pubblico: fornisce le informazioni base utili sia a un pubblico vero, sempre più appassionato e consapevole, sia agli addetti ai lavori.
Schermata 2017-11-22 alle 15.08.45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.