Urban Festival Restart (Imola) | settembre

Urban Festival Restart (Imola) | settembre

Da 14 al 16 settembre 2018.
Festival di rigenerazione urbana
http://www.noigiovani.net/

A cura della associazione “Noi Giovani”: Sede Legale: presso la palestra Young Line Center – via Gennevilliers 4/A, Imola.
Foto di Adrian Lungu_Zed
EDIZIONE 2018
Quest’anno, i muri scelti per raccontare storie e trasmettere emozioni attraverso l’arte sono quelli della scuola, luogo in cui i più giovani si preparano a tornare fra pochi giorni e a cui ogni adulto può legare almeno un ricordo. Tutti –chi più chi meno- hanno frequentato le scuola, ma fra gli imolesi e non solo, qualcuno può dire
di aver passato lunghe mattinate proprio in via Guicciardini: al Liceo Scientifico Rambaldi Valeriani, all’Istituto Tecnico Paolini, alle Medie dell’IC4 Valsalva e di conoscere bene il Parco che queste scuole hanno di fronte, cuore del festival.
Zedz è l’artista che da venerdì 7 settembre ha iniziato a dipingere la superficie frontale dell’Istituto Tecnico Paolini. Zedz viene dai Paesi Bassi e la sua opera dal titolo “Abstract Technical Environment” è strettamente legata al mondo dei graffiti e al contesto in cui è calata. Il disegno prende spunto dagli elementi architettonici dello stesso edificio e dalle discipline insegnate nella scuola, sede del corso per Geometri.
Mr. Woodland è l’artista tedesco scelto per dipingere una parete laterale del Liceo Scientifico Valeriani. La sua opera intitolata “In a future we hope” vuole trasmettere un messaggio dall’importante significato morale e culturale: indirizzare la percezione della scuola in quella di un’istituzione moderna, reale espressione del sentimento degli studenti e dei forti valori morali di cui questa istituzione si fa portatrice, collegandolo al mondo naturale.
Artez, street artist serbo, raffigurerà invece la lettura come il sogno di un viaggio attorno al mondo su uno dei muri della scuola Media Valsalva, con la sua opera “Floating on a dream.
Durante RestArt 2018, nella rotonda “Marinai d’Italia” in via Graziadei –vicino al festival- l’artista italiano Aris dipingerà una delle torri del progetto T.A.G. di Hera e Noi Giovani.

EDIZIONE 2017
Dopo l’intervento del 2016, che ha interessato il quartiere di edilizia popolare Marconi, il festival si concentra in tre grandi aree: quella che comprende la palestra dell’Itis e il grande parco di via Don M. Kolbe, il quartiere popolare di via Villa Clelia e via San Francesco e la scuola media Andrea Costa di via Don M. Kolbe.
Durante le tre giornate della manifestazione, più di 30 artisti provenienti da tutta la nazione, saranno impegnati nella realizzazione di alcuni murales (utilizzando i materiali forniti da Cromia) sulle pareti della palestra dell’istituto superiore Itis, di quelle della scuola secondaria di primo grado Andrea Costa, su due cabine elettriche di Hera e in altre zone del quartiere imolese.
Credits Ph: Restart Urban Festival e Adrian Lungu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.