Wonderland Festival (Brescia) | novembre

Dal 18 al 29 novembre 2020 (anteprima 14 e 15 novembre 2020).
Festival teatrale.
http://www.wonderlandfestival.it/

Sede: Spazio Teatro Idra presso Mo.Ca. Palazzo Martinengo Colleoni, Via Moretto 78, Brescia.
Direttore artistico: Davide D’Antonio.

CONCORRENTE BANDO LA BUONA GRAFICA 2019
Il progetto grafico che ha accompagnato Wonderland Festival 2019 è stato curato da Another Studio (Brescia). L’intero progetto si basa sulla fotografia realizzata per il festival dall’artista bresciano Dorothy Bhawl ed è strutturato per dialogare con l’immagine senza sovrastarla.
L’immagine è elemento caratterizzante delle ultime 4 edizioni ed accompagna l’intenzione tematica del festival. L’immagine è comunicativa e descrittiva ed identifica il festival come evento anticipatore di messaggi attuali che diventano “pop” grazie alla perfetta sinergia tra l’arte del fotografare e l’arte del comunicare.
La grafica (madre) finale, ovvero il manifesto verticale, è stata successivamente declinata nei vari formati stampa e digitali, replicando il format e riadattando il contenuto in base alle esigenze. Lo stile contemporaneo e la semplicità dell’insieme ne hanno favorito lo sviluppo sia in verticale che in orizzontale creando un visual coordinato.
Il progetto grafico è diviso in tre aree distinte. La prima riservata alla fotografia sulla quale – in alto a sinistra – sono riportate le informazioni fondamentali (logo ufficiale di Wonderland, data e luogo). Appena al di sotto il claim scelto per esplicitare la direzione artistica “Chi è di scena?” in un carattere più marcato. La seconda area raccoglie le informazioni testuali: sullo sfondo monocromo è poggiata una tipografia bastone semplice, in Helvetica Neue Leggero, con maggiori informazioni sul festival. In chiusura, una fascia bianca è dedicata ai loghi.
Il pantone di colore è elemento fondamentale per la struttura grafica ed è scelto come spalla all’immagine: per l’ultima edizione è “Living Coral” (Pantone Color of the Year 2019). L’opera creata per il 2019 è The strangers: un’ipotetica scena di commedia teatrale, dove il concetto dell’immersività, non sta nei protagonisti che sono gli attori in scena osservati dal pubblico, ma nel pubblico stesso si riflette nei personaggi. The strangers – gli estranei – è una riflessione sulla natura umana, sul dialogo tra persone che nonostante appartengano alla stessa identità mai troveranno punto d’accordo.
Dorothy Bhawl (Brescia, 1985) da sempre indaga sulle contraddizioni e le aberrazioni della società contemporanea, in particolare sulla dipendenza dai social network, sul razzismo, sul fanatismo ideologico e sulla discriminazione in generale; lo fa allestendo i suoi inconfondibili set fotografici, con colori irreali, cromie acide che definiscono un senso grottesco di malinconia.
BANNER WONDERLAND 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.