Bellaria Film Festival | maggio

Bellaria Film Festival | maggio

Dal 26 al 28 maggio 2017.
http://www.bellariafilmfestival.org/
Direttore artistico: Simone Bruscia.

IL BANDO PER L’EDIZIONE 2017Nato nel 1983 come Anteprima per il cinema indipendente italiano, dal 2005 ha assunto la denominazione attuale. Si è sviluppato come osservatorio privilegiato sulla cinematografia documentaria attraverso due concorsi:
Italia Doc. È la sezione competitiva che promuove la ricerca di produzioni cinematografiche documentarie italiane senza vincolo di durata o formato, realizzate a partire dall’1 gennaio 2016. Le opere possono partecipare al concorso anche se presentate in altri festival o rassegne. Al regista vincitore sarà assegnato un premio di 4.000 euro. Oltre al premio Italia Doc, la giuria assegna una menzione speciale intitolata alla memoria di Gianni Volpi, organizzatore, studioso e critico cinematografico militante, indimenticato direttore artistico del Bellaria Film Festival fino al 1992.
Casa Rossa Art Doc. È la sezione competitiva che promuove la ricerca di documentari italiani senza vincolo di durata o formato, dedicati al mondo dell’arte e degli artisti, realizzate a partire dall’1 gennaio 2016. Le opere possono partecipare al concorso anche se presentate in altri festival o rassegne. Al regista vincitore sarà assegnato un premio di 1.000 euro. Oltre al premio Casa Rossa Art Doc, la giuria del concorso assegna una menzione speciale intitolata alla memoria di Paolo Rosa, artista multimediale, creatore di Studio Azzurro e vincitore del Gabbiano d’oro alla terza edizione del Bellaria Film Festival.
Le iscrizioni devono essere effettuate, entro il 31 marzo 2017, sul sito www.italiandoc.it.”
Scarica il bando (pdf).

Ecco i finalisti di #BFF35
Per la sezione ITALIA DOC:

’A faccia
di Fabrizio Livigni (Italia 2016, 53′)
prima visione italiana

Fugh int i scapàin
di Marco Landini e Gianluca Marcon (Italia 2016, 29′)
prima visione italiana

Imma
di Pasquale Marino (Italia 2017, 50′)
prima visione italiana

Le canzoni
di Giovanni Rosa (Italia 2016, 70′)

Le scandalose. Women in crime
di Gianfranco Giagni (Italia 2016, 57′)

Più libero di prima
di Adriano Sforzi (Italia 2017, 74′)

Sagre balere
di Alessandro Stevanon (Italia 2017, 75′)
prima visione italiana

See you in Texas
di Vito Palmieri (Italia 2016, 74′)

Sopra il fiume
di Vanina Lappa (Italia 2016, 74′)

Vita nova
di Danilo Monte e Laura D’Amore (Italia 2016, 80′)

Per la sezione Casa Rossa Art Doc

Angelo Froglia. L’inganno dell’arte
di Tommaso Magnano (Italia 2017, 65′)

Da Cremona a Cremona
di Maria Averina (Bulgaria-Italia 2016, 75′)
prima visione italiana

Guido Guidi. Cose da nulla
di Daniele Pezzi e Agostino Cordelli (Italia 2016, 23′)

Hidden photos
di Davide Grotta (Italia 2016, 68′)

Pensare la pietra
di Stefano Saverioni e Gianfranco Spitilli (Italia 2016, 11′)
prima visione italiana

Playback (il caso Malien)
di Roberto Giglio (Italia 2016, 52′)
prima visione italiana

Sono Guido e non Guido
di Alessandro Maria Buonomo (Italia 2016, 79′)

Tomba del tuffatore
di Yan Cheng e Federico Francioni (Italia 2016, 30′)

Giuria: Gianfranco Pannone (presidente), Natalie Cristiani, Alberto Lastrucci, Marco Migani, Enza Negroni.

Sede organzizativa: Bellaria Igea Marina Servizi srl, c/o Biblioteca Comunale A. Panzini, Viale Paolo Guidi, 108, 47814 Bellaria Igea Marina (RN)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...