Tramedautore (Milano) | settembre

Dal 13 al 24 settembre 2017.
Festival internazionale delle drammaturgie.
http://www.outis.it/festival-trame-dautore/

L’EDIZIONE 2017
BELGIO | GRAN BRETAGNA | ITALIA | OLANDA | SVEZIA
Un’edizione rinnovata, affidata per il primo anno alla direzione artistica di Benedetto Sicca.
Il festival si apre al Piccolo Teatro Studio Melato mercoledì 13 alle ore 19.30 con la prima milanese di Mi sa che fuori è primavera, in cui il libro di Concita De Gregorio, edito da Feltrinelli, si trasforma in un’azione condivisa con il pubblico ad opera di Giorgio Barberio
Corsetti e Gaia Saitta. In scena la drammatica storia di amore e di assenza di Irina, che dopo aver subito il peggiore dei traumi
possibili, la sottrazione delle figlie ad opera del marito, deve imparare a rimettere insieme i frantumi della propria vita, come in un
puzzle. Un lavoro poetico sull’amore e sul potere salvifico della parola che coinvolge direttamente gli spettatori per interrogarsi su
quanto davvero sappiamo di chi ci sta accanto (al termine dello spettacolo si terrà un incontro con Concita De Gregorio e Gaia
Saitta, nel Chiostro del Teatro Grassi).
Giovedì 14 alle ore 17, in Piazza Castello, Largo Greppi, Piazza Gae Aulenti e via Dante (alle 19 in Piazza del Duomo) il collettivo
IfHuman, formato da artisti di diversa nazionalità e provenienza con sede a Bruxelles, porta per la prima volta a Milano la
performance Stop and dance with me, fugaci incontri danzanti, a volte lenti e a volte sfrenati, che coinvolgono i passanti
conducendoli in una bolla di musica che solo loro possono ascoltare.
Alle ore 19.30 al Piccolo Teatro Grassi, Chiara Guidi, da sempre impegnata in una personale ricerca sulla voce come chiave
drammaturgica, debutta insieme a Michele Rabbia (percussioni, elettronica) e Daniele Roccato (contrabbasso, elettronica) con
Monsieur Teste, di Paul Valéry.
Il dopoFestival è affidato ad uno specialissimo evento a cura di Yamaha: da giovedì 14, alle ore 21.30 nel Chiostro Nina Vinchi, si
costruiscono “trame sonore” con il pianista e compositore Cesare Picco, sperimentatore trasversale in ogni ambito musicale.
Toccherà a lui disegnare un percorso alternativo al libro Genji Monogatari (La storia di Genji).
Per la prima volta in Italia il performer e attore svedese Iggy Lond Malmborg, da tempo impegnato ad analizzare
i metodi nascosti di inclusione ed esclusione che contengono gli spazi dell’arte con due imperdibili lavori: venerdì 15 ore 19.30 al
Teatro Studio Melato, l’artista debutta con 99 Words for Void, lucido lavoro con la drammaturgia di Johan Jönson – con la
partecipazione del Quintetto di Ottoni della Civica Orchestra di Fiati di Milano – in cui due cavalieri, armati di frasi fatte, slides, una
chitarra elettrica e musica metal, tentano di assumere il loro ruolo di difensori dei valori fondamentali della retorica umanistica:
l’uguaglianza tra tutti gli uomini, la libertà di parola e il teatro come il luogo più democratico del mondo per creare uno spazio in cui
l’alienazione può essere sperimentata.
Sabato 16 alle ore 19.30 al Piccolo Teatro Grassi, Iggy Lond Malmborg debutta con Physics and Phantasma, lavoro dedicato alla
funzione, produzione, bisogno di fantasia, basato sulle parole (o sulla loro possibile mancanza). Uno spettacolo che convoca
fortemente l’immaginazione del pubblico, attraverso l’affermazione di – o la resistenza a – motivi suggeriti.
Domenica 17 alle ore 19.30 al Piccolo Teatro Studio Melato, IfHuman debutta con il suo spettacolo cult Fear and Desire, progetto e
regia Gaia Saitta e coreografia di Julie Anne Stanzak.
Martedì 19 alle ore 19.30 al Piccolo Teatro Grassi, Wunderbaum debutta con Looking for Paul, originale e ironica performance che
segue le tracce, come in una soap opera, dell’artista contemporaneo americano Paul McCarthy.
Mercoledì 19.30, al Piccolo Teatro Grassi, la Compagnia Angius – Festa presenta in prima milanese Opera sentimentale della
giovane e talentuosa drammaturga Camilla Mattiuzzo, regia di Matteo Angius e Riccardo Festa, anche in scena con Woody Neri.
Industria Indipendente in collaborazione con Carrozzerie N.O.T. e Area06, tra le realtà più interessanti della scena underground
romana, debutta in prima milanese con due lavori (entrambi con testo e regia di Erika Z. Galli e Martina Ruggeri): I ragazzi del
cavalcavia
(giovedì 21 settembre ore 19.30, Piccolo Teatro Grassi) dramma asciutto e potente ispirato alla vicenda dei fratelli Furlan
che nel 1996 lanciarono da un cavalcavia un masso di tre chili uccidendo una donna, e Lucifer (venerdì 22 ore 19.30, Teatro Grassi)
Sabato 23, nel Teatro Grassi ore 19.30, Silvio Peroni mette in scena in prima nazionale Men in the Cities, testo pluripremiato del
drammaturgo e attore inglese Chris Goode.
La conclusione di questa edizione di Tramedautore è affidata alla prima milanese della Compagnia The Baby Walk e al testo di Livia
Ferracchiati, anche regista, dal titolo Todi is a small town in the center of Italy (domenica ore 19.30 Piccolo Teatro Grassi).

LA MILANO DI TROVAFESTIVAL
“Renzo, salito per un di que’ valichi sul terreno più elevato vide quella gran macchina del Duomo sola sul piano, come se, non di mezzo a una città ma sorgesse in un deserto; e si fermò su due piedi, dimenticando tutti i suoi guai, a contemplare anche da lontano quell’ottava meraviglia di cui aveva tanto sentito parlare fin da bambino. Il Manzoni ci descrive così il Duomo di Milano, il simbolo della città.”
Sfatiamo un mito: Milano non è solo la città dello shopping e degli aperitivi, ma è soprattutto una meta internazionale per le arti e la cultura, non solo per i numerosi musei, ma anche per le rassegne, le case private con le mille suggestioni che meritano il viaggio. Oggi Milano è una città viva e aperta, che unisce la sua tradizione alla contemporaneità: per scoprire i luoghi della sperimentazione culturale milanese, esplora MilanoCORTEmpranea.

DA VEDERE
I musei sono numerosi ma alla Casa Boschi-Di Stefano ci siete mai stati? Opere d’arte, tappeti, sculture: un museo in miniatura che trasuda la passione dei proprietari imprenditori collezionisti. INDIRIZZO: Via Jan 15, 20159 Milano. http://www.fondazioneboschidistefano.it.
E se ti è piaciuta Casa Boschi-Di Stefano, c’è anche il Circuito delle Case Museo di Milano.
Milano si sta sviluppando in “verticale”, quale migliore prospettiva che non farsi un selfie dal 32esimo piano del Pirellone, il primo grattacielo della città disegnato da Ponti. Sul sito della regione è possibile consultare le date di apertura dell’attico. INDIRIZZO: via Fabio Filzi 22, 20124 MILANO http://regione.lombardia.it

MANGIARE
Anche il cibo è cultura e e molti dei luoghi che ospita a Milano eventi in stile Trovafestival hanno bar o ristoranti che possono riservare gradevoli sorprese: La Triennale (anche sul tetto con vista mozzafiato), il Chiostro del Piccolo Teatro, il Franco Teatro Parenti, il Teatro dell’Elfo, Olinda, ma anche il Castello Sforzesco e diversi musei…
Ravioleria d’asporto: nel cuore del quartiere cinese di Milano, è d’obbligo assaggiare i ravioli, realizzati sul momento e con carne italiana. INDIRIZZO: Via Paolo Sarpi 27, 20154 Milano.
Otto: un pranzo economico, buono e salutare, con tanto di acqua a volontà. Otto è la nuova isola coworking della zona cinese, aperto tutto il giorno, dove poter anche lavorare e bere caffè. INDIRIZZO: Via Paolo Sarpi 8, 20154 Milano. http://www.sarpiotto.com
Osteria del Treno: a pochi passi dalla Stazione Centrale, un vecchio dopolavoro ferroviario con circolo culturale e presidio di cibi e vini legati alla tradizione e al territorio. Angelo Bissolotti, che ha creato il locale alla fine degli anni Ottanta, è una miniera di storie e musiche milanesi (e non solo). A mezzogiorno, indimenticabile self service (economico ma ghiotto) dal passavivande. INDIRIZZO: Via San Gregorio 46, 20124 Milano. http://www.osteriadeltreno.it/

DORMIRE
OstellOlinda: un ostello essenziale per godersi appieno il festival. Immersi nel parco dell’ex ospedale e vicini alla metro per tornare nella civiltà. INDIRIZZO: Via Ippocrate 45, 20161 Milano http://www.olinda.org/ostello/ostello-olinda
Vietnamonamour B&B: un nido d’oriente in completa. pieno quartiere Isola. Con annesso ristorante vietnamita, l’esperienza è totale! INDIRIZZO: via Taramelli 67, Milano. http://vietnamonamour.com
B&B Adorabile: per un soggiorno elegante ed eccentrico questo B&B è l’ideale. Nel cuore dell città è comodo per i mezzi e per girare a piedi. INDIRIZZO: via Bramante 45, Milano http://www.adorabile.it/il-bed-breakfast-eccentrico-nel-centro-di-milano/
Hotel Sanpi: un hotel a quattro stelle nella suggestiva zona Lazzaretto, vicino a Porta Venezia e al centro di Milano. INDIRIZZO: Via Lazzaro Palazzi 18, 20124 Milano http://www.hotelsanpimilano.it
RossoSegnale B&B: un elegante e artistico soggiorno nel cuore storico di Milano. Con terrazza e palestra. INDIRIZZO: via Sacchini 18, 20131 Milano. http://www.rossosegnale.it/index.php
Red Velvet Guest House: un soggiorno tranquillo vicino a Porta Romana, raccordo per spostarsi con comodità in tutta la città. INDIRIZZO: ‪Via Ludovico Muratori 26, 20135 Milano http://www.redvelvetbnb.com
Libeccio B&B: a pochi metri da Porta Venezia, Libeccio offre un tranquillo soggiorno immersi in uno dei quartieri più caratteristici e centrali di Milano. INDIRIZZO: via Eustachi 12, 20129 Milano. http://www.libeccio-bbmilano.it/
Ripa del Naviglio B&B: palazzi a ringhiera, localini aperti fino a tardi e la suggestione dei navigli. Soggiorno caratteristico. INDIRIZZO: Ripa Di Porta Ticinese 71, 20143 Milano. http://www.ripadelnaviglio.it
Air Hotel: per poter sentire la musica anche dalla camera d’albergo, questo è perfetto! INDIRIZZO: Via Francesco Baracca, 2, 20090 Segrate. http://www.airhotel.it
B&B di Porta Tosa: con un bus in 15 minuti siete al concerto, ma se sbagliate direzione in altri 15 siete in duomo. La giusta via di mezzo. INDIRIZZO: Via Annibale Grasselli 11, 20137 Milano. http://www.portatosa.it
Hotel Tiziano: comodissimo per raggiungere Rho Fiera, ma senza lasciare il centro della città. INDIRIZZO: Via Tiziano 6 | Zona Fiera, 20145 Milano http://hoteltizianomilano.it/it/
Relais Villa Rosa: l’ideale per una full immersion in fiera. INDIRIZZO: Via Sempione 194, 20016 Pero. http://www.relaisvillarosa.it/ITA/index.html
Lamarmora 18 B&B: elegante soggiorno in uno dei palazzo storici del centro. Copmodo con i mezzi e per belle passeggiate. INDIRIZZO: via Lamarmora 18, Milano. http://www.lamarmora18milano.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...