Santarcangelo Festival | luglio

Dal 15 al 19 luglio 2020.
Festival Internazionale di teatro contemporaneo.
https://www.santarcangelofestival.com/

Direttore artistico: Motus.
Sede organizzativa: via Andrea Costa 28, 47822 Santarcangelo di Romagna (RN).

LA STORIA DEL FESTIVAL
Santarcangelo dei Teatri è una delle più antiche e importanti manifestazioni estive italiane. Nasce nel 1971 con il nome di Festival Internazionale del Teatro di Piazza per volontà di Piero Patino, in seguito ai movimenti del ’68 con lo slogan “Il teatro sgorga dalla collettività, per ritornare alla collettività”. Un festival dunque che si impone subito dal forte carattere politico e sociale, e le personalità che vi circuitano ne sono rappresentazione, da Dario Fo e Franca Rame al Granteatro di Carlo Cecchi. Dal 1984 cambia nome in Santarcangelo dei Teatri, iniziando un programma di manifestazione annuale, staccandosi dalla sola proposta estiva. Da allora diventa un punto di riferimento per la ricerca italiana e internazionale, dando spazio a Grotowski, al Terzo Teatro, alla post-avanguardia e alle nuove realtà della Romagna Felix Teatrale: Raffaello Sanzio, Valdoca, Albe, Motus.
Nell’estate 2016 Eva Neklyaeva è stata nominata nuova direttrice artistica.
Chi è Eva Neklyaeva, la nuova direttrice del festival? Leggi qui.

CONCORRENTE BANDO LA BUONA GRAFICA 2019
Il progetto grafico per Santarcangelo Festival 2019 nasce dal desiderio di trasformare la comunicazione in un atto performativo. Il soggetto principale di questa edizione diventa il corpo, non solo dei performer, ma di tutta la comunità del Festival, pubblico compreso. Per questo motivo, abbiamo colto l’occasione per invitare le persone che hanno concepito il Festival a partecipare a questa performance, impiegando i loro corpi come strumento comunicativo.
Attraverso la scansione di alcune loro parti del corpo, abbiamo cercato di riprodurre un’immagine primitiva ma allo stesso tempo contemporanea, per rendere al meglio una sensazione di fisicità e materialità, ma mantenendo anche una visione eterea di questi elementi, che si dislocano nello spazio in modo lento e gentile.
L’eco delle istanze sollevate dal Festival è poi arrivata sui muri delle strade di Bologna grazie a un progetto di street-art realizzato con il collettivo CHEAP e attraverso un’opera realizzata da MACAO: un intervento pensato per il contesto urbano e architettonico della città, capace di far risuonare una volta di più le proposte di questa edizione.
banner Santarcangelo Festival

LA SANTARCANGELO DI TROVAFESTIVAL
Santarcangelo di Romagna è un ridente cittadina romagnola vicina a Rimini. Il centro è interamente pedonale, dando la possibilità di fare belle passeggiate sui suoi ciottoli e compere nelle sue botteghe storiche. Una peculiarità sono le grotte arenarie: sotto la città ci sono cunicoli, per un percorso lungo circa 6 km, scavati in epoca medievale per conservare il Sangiovese.

DA VEDERE
Museo del Bottone: con più di 8500 esemplari, risalenti anche al 1700, la collezione racconta gli avvenimenti sociali del nostro paese attraverso l’uso e il costume del bottone. INDIRIZZO: Via della Costa, 14, Santarcangelo di Romagna (RN). Lhttp://www.bottoni-museo.it
La Mutoid Waste Company nasce a Londra nei primi anni Ottanta, ma circa dieci anni dopo si trasferisce vicino a Santarcangelo, sulle rive del Marecchia. I mutoidi sono diventati famosi per le gigantesche sculture saldate, utilizzando esclusivamente materiale di recupero e per gli avanguardisti riadattamenti degli edifici in disuso nei quali tenevano le loro feste. Da visitare. INDIRIZZO: Rive del Marecchia, Santarcangelo di Romagna (RN).

MANGIARE
Zaghini: beh, in una gita romagnola è obbligatorio assaggiare la tagliatella DOC. Da Zaghini è una garanzia. La locanda dispone anche di alcune stanze, ma durante il festival sono riservate ai critici più titolati: sapete dove li potete trovare. INDIRIZZO: Piazza Gramsci,14, Santarcangelo di Romagna (RN). http://www.ristorantezaghini.it
Calycanto: anche nella patria del cappelletto si mangia etnico. Spezie, aromi e insalatone, per un tocco contemporaneo nel cuore della Romagna. INDIRIZZO: Contrada dei Nobili 14, Santarcangelo di Romagna (RN). http://www.calycanto.it

DORMIRE
Case Rosse: a pochi km da Santarcangelo, in un tipico casale del Settecento, sorge questo bed & breakfast dal sapore casalingo. INDIRIZZO: Via Tenuta, 141 – 47826 Villa Verucchio (RN). http://www.lecaserosse.bio/chi-siamo-bb-verucchio/
Hotel della Porta: in piena Santarcangelo, un elegante e intimo albergo a quattro stelle per godersi il festival con lusso e tranquillità. INDIRIZZO: Via Andrea Costa, 85 – 47822 Santarcangelo di Romagna (RN). http://www.hoteldellaporta.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.