Drodesera (Dro) | luglio

Dal 20 al 28 luglio 2018.
Festival delle arti contemporanee
Centro di produzione e divulgazione delle arti contemporanee.
http://www.centralefies.it

SEDE: Centrale Fies, Loc. Fies 1, Dro (TN)
Direttore artistico: Barbara Boninsegna.

****************
BANDO EDIZIONE 2018

È uscita la sesta edizione del bando internazionale interamente dedicato alla performance art, indetto, promosso e sostenuto da Centrale Fies a cura di Barbara Boninsegna, Simone Frangi, Daniel Blanga Gubbay.
Il premio si struttura grazie a un periodo di residenza creativa, offerto a nove progetti selezionati e consiste in un’attenzione particolare alla ricerca ibrida con l’intento di sottolineare la natura di apertura e fluidità del performativo, la sua implicazione sociale e politica e la sua intelligibilità pubblica.
Al bando sono ammesse azioni performative emergenti di diversa natura, comprese: performancesound and new media arttext-based performancelecture performancemultimedia storytelling, pratiche coreografiche, pratiche relazionali, progetti workshop-based e altri progetti che mettono in discussione l’idea di performance al di là del corpo.
Possono partecipare al bando artisti e professionisti di ogni età, provenienza geografica, singoli o gruppi, con un solo progetto.
Al bando sono ammessi solo progetti inediti o di lungo periodo che devono essere sviluppati e/o conclusi e di cui la partecipazione al premio rappresenta un capitolo o il capitolo finale.
I nove progetti selezionati saranno invitati a partecipare a una prima residenza di produzione presso Centrale Fies, in Trentino, dal 7 al 17 Luglio 2018 durante la quale avranno a disposizione un budget di € 1.500,00 ciascuno.
La produzione dei progetti performativi in residenza avverrà intrecciando diverse tipologie di curatela, dallo sviluppo tecnico all’accompagnamento teorico, attraverso una Free School of Performance composta di studio visitcritical session reading group.
Durante la fase di residenza Centrale Fies metterà a disposizione un tecnico e un responsabile di produzione per assistere gli artisti durante lo sviluppo dei progetti selezionati.
Le performance prodotte saranno presentate durante la 38a edizione del Festival Drodesera (20, 21 e 22 Luglio 2018).  In questa occasione i nove progetti saranno visionati e discussi da un board di professionisti internazionali, provenienti da festival, istituzioni, programmi di produzione e residenza e manifestazioni che sostengono e producono la ricerca in ambito performativo. Il board, oltre a valutare al qualità dei lavori presentati, sarà coinvolta attivamente in incontri pubblici e privati con i nove artisti per approfondire alcuni passaggi fondamentali elaborati dalle performance proposte al pubblico.
Per Live Works vol. 6 il board sarà composto da:
Alessio Antoniolli (Direttore di Gasworks, Londra, e Direttore di Triangle Network)
Juan Canela (Curatore e critico indipendente, co-Fondatore di BAR Project, Barcellona, e membro del Comitato di Programmazione di HANGAR, Barcellona)
Gundega Laivina (Direttrice di New Theatre Institute di Latvia e Direttrice di Homo Novus, Riga)
Alexander Roberts (Co-Direttore di Reykjavik Dance Festival, Direttore del programma del Master in Performing Arts presso Iceland Academy of the Arts, e Co-Fondatore di A! International Performance Festival di Akureyri)
LIVE WORKS è una piattaforma complessa dedicata alla performance art che mira a sostenere gli artisti e, contemporaneamente, a fare ricerca sul campo.
Tutto questo in un luogo, Centrale Fies, interamente votato alle pratiche live e al corollario di network, immaginari, ecosistemi in cui vengono sviluppati progetti atti a creare nuove opportunità, attraverso periodi e processi di lavoro dedicati all’ideazione, creazione, confronto, consolidamento e potenziamento delle opere live.
Maggiori informazioni LINK LIVE WORKS
SCADE IL 12 APRILE 2018.

27858470_10216188663219270_965108350849911483_n

La line-up 2017
Alessandro Sciarroni (IT)
Alessandro Sciarroni feat. Chiara Bersani & Matteo Ramponi (IT)
Chiara Bersani | Marco D’Agostin (IT)
CollettivO CineticO (IT)
Shonen (FR)
Francesca Grilli (IT)
Jacopo Jenna (IT)
Marta Cuscunà (IT)
Michikazu Matsune (AT)
Numero23.Prod / Massimo Furlan & Cie LagunArte / Kristof Hiriart (CH/FR)
OHT (IT)
Pedro Reyes (MX)
Raafat Majzoub (LB)
Riccardo Giacconi e Andrea Morbio (IT)
Riccardo Giacconi e Carolina Valencia Caicedo (IT/CO)
Rima Najdi (LB)
Roberto Fassone (IT)
Tania El Khoury (LB)
Thomas Bellinck / ROBIN (DE/BE)
Leandro Nerefuh (BR)
Philipp Gehmacher (AT)
Sarah Vanhee (BE)
Mykki Blanco (US)

LIVE WORKS _ performance act award.
FINALISTS

Alok Vaid-Menon (IN/US)
Claudia Pagés Rabal (ES)
Gaetano Cunsolo (IT)
Kent Chan (SG)
Lisa Vereertbrugghen (BE)
Madison Bycroft (AUS)
Mercedes Azpilicueta (AR)
Mohamed Abdelkarim (EG)
Rodrigo Sobarzo de Larraechea (CL)
Urok Shirhan (IQ/NL)

LA STORIA DEL FESTIVAL
Drodesera nasce nel 1980 per volontà di Dino Sommadossi e Barbara Boninsegna, per portare il teatro tra le vie e le case di Dro. Nel 2000, con il sostegno di Hydro Dolomiti Energia, il festival si trasferisce nella Centrale idroelettrica di Fies, che ha una turbina ancora attiva controllata da remoto. Nella nuova sede, la manifestazione inizia a proporsi come centro di produzione artistica e performativa, sostenendo artisti di livello internazionale e diventando oggi punto di riferimento riconosciuto. Tra gli artisti promossi dal festival, gli Anagoor e Marta Cuscunà.

LA DRO DI TROVAFESTIVAL
Dro, piccola località trentina, è la capitale della susina. Nonostante il Drodesera sia nato per animare il centro del paese nei primi anni Ottanta, oggi il palcoscenico della manifestazione è la Centrale Fies, un misto tra una costruzione industriale anni Venti e una reinvenzione con terrazza merlata e reminiscenze rinascimentali, che genera energia grazie alla condotta idroelettrica alimentata dal laghetto artificiale di Cavedine. Incassata in una conca di ruvida bellezza, a circa 200 metri sul livello del mare, e circondata dalle acque, Fies gode di un microclima specifico, una sorta di nuvola fantozziana che ha dato vita a una vegetazione subtropicale con palme e fichi.

DA VEDERE
Lago di Cavedine: un piccolo lago artificiale costruito per alimentare la centrale Idroelettrica. L’ideale per rigenerarsi prima di una full immersion d’arte. INDIRIZZO: via Lungolago, 38073 Cavedine (TN).
Passeggiate in montagna sono l’ideale per pulire i polmoni dallo smog cittadino.

MANGIARE
Osteria la Locanda Fiore: specialità trentine, anche inusuali, e buona selezione di vini. INDIRIZZO: Frazione Poia, 38077 Comano Terme (TN). http://www.albergofiore.it
Hosteria Toblino: ristorante tipico trentino con punto di vendita enogastronomico e presidio SlowFood della zona. INDIRIZZO: Via Garda, 3, 38072 Sarche di Calavino TN. http://www.toblino.it/hosteria-cantina-toblino-ristorante-trentino.html

DORMIRE
Hotel Ciclamino: nella frazione di Pitramelata, poco oltre la Centrale Fies, sorge il rosa Hotel Ciclamino. Di charme e con piscina. INDIRIZZO: Via Cargadori, 1, 38070 Pietramurata (TN). http://www.hotelciclamino.com
Hotel Daino: il grande hotel è sulla strada statale che attraversa Pietramurata. Ha la piscina ed è meta per famiglie. INDIRIZZO: Loc. Pietramurata, 38074 Dro (TN). http://www.hoteldaino.it/it-it/p/47/hotel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...